6.8.14

Tra gli ulivi, una spiaggia mozzafiato

Scrivo questo post a fine giornata.
Sono le 2.28 (di mattina) e siamo appena tornati dalla nostra cena in un ristorante consigliatoci dalla signora che ci ha affittato la casa. 
Inutile dire che le nostre cene da quando siamo qui hanno subito un notevole ritardo e oggi siamo riusciti ad andare solo alle 23... oserei dire ERA ORA! 

Ma parto subito con il racconto...
L'inizio della giornata non è stato dei migliori... 
Per il secondo giorno di fila ci siamo fidati delle guide cartacee e il risultato è stato perdersi per strada. 
Dopo ben 2 ore di viaggio, finalmente capiamo dove si trova la nostra meta, ma dobbiamo anche cercare la via per arrivarci, e non sempre è semplice...
Ieri, per esempio, siamo andati in una spiaggia e per arrivarci abbiamo camminato un bel pó sulla spiaggia, ma soprattutto neanche le persone del posto la conoscevano.

Ma tralasciamo... Oggi la nostra meta è stata la Baia delle Zagare.
Sconosciuta ai più e non molto grande, ma davvero bella. Ci si arriva tramite un sentiero sterrato nel bosco al quale ci si accede dalla strada...
Sentiero non indicato e che non abbiamo proprio trovato.
Abbiamo continuato lungo la strada per qualche km, ma visto che ci stavamo allontanando dalla spiaggia e che la calma ci stava abbandonando, abbiamo decido di tornare indietro e abbandonare la macchina lungo la strada e...
Fortunati noi, la nostra spiaggia non era molto lontana, ci divideva soooooolo un campo immenso di ulivi e uno strapiombo sul mare. Così armati di zainetti, teli mare, borse frigo e gazebo (eh si, siamo in 12 e per evitare di portare 1000 ombrelloni... ) ci siamo addentrati per quel campo sotto il sole di mezzogiorno, ormai.

Alla fine ce l'abbiamo fatta! Iuppyyyyyy! 🎉
Ci troviamo davanti ad una striscia di terra, a destra la spiaggia privata di un hotel al quale si accede tramite un ascensore scavato nella roccia e a sinistra la spiaggia pubblica, che a detto dei cartelli non è agibile causa possibile caduta massi. Ma si sá... La gente non ci fa caso e ci va lo stesso e soprattutto la vista ripaga tutto lo sforzo fatto per arrivarci. 
A destra i faraglioni e a sinistra la parete rocciosa continua sul mare. 

L'acqua è pulita e la spiaggia è di ghiaietta finissima. L'unica pecca è che avendo la parete rocciosa altissima alle spalle, nel pomeriggio l'ombra arriva quasi subito.



Un'altra giornata è giunta al termine e c'e un'altra avventura da aggiungere a questa vacanza. 

A presto! 
Mari

Nessun commento:

Posta un commento